Lo sportello antiviolenza ALZATIEVA è uno spazio che offre accoglienza diretta e telefonica, consulenza legale, orientamento e accompagnamento all’interno della rete dei servizi pubblici e privati del territorio.
Le volontarie con un ascolto empatico e non giudicante costruiscono un clima di solidarietà amicale che  permette la oggettivazione del problema e l’attenuazione dell’ansia. L’obiettivo è aiutare la donna a liberarsi da stereotipi indotti, sia sociali che familiari, e dalla accettazione acritica della situazione che comporta resistenza al cambiamento e aumenta la demotivazione.

  • Accoglie donne che si sentono sole e, soprattutto, non hanno un sistema parentale o sociale di sostegno.
  • Ascolta le loro storie di sofferenza e/o infelicità e, attraverso la narrazione guidata e orientata all’autoanalisi, attenua lo stato di ansia, così da dipanare insieme il groviglio di emozioni e paure.
  • Orienta, sulla base dei bisogni emersi, verso la consulenza giuridica, il sostegno psicologico, i servizi sociali, la polizia o al counseling, finalizzato proprio alla ricostruzione di una centralità interiore più risoluta e forte.
    L’incontro e il colloquio hanno infatti, come scopo ultimo, di spronare la donna a ripensarsi come soggetto attivo.

In questo periodo abbiamo imparato ad essere flessibili e a adattarci alle varie chiusure, zone rosse e limitazioni varie. Di conseguenza ad oggi e fino alla fine di luglio proseguiremo a fornire i nostri servizi e supporto solo su appuntamento.

Telefonate per un appuntamento al nostro numero di sede 012549514 e lasciate un messaggio con il vostro recapito ed il motivo della chiamata: la segreteria viene ascoltata una volta al giorno e sarete richiamati entro 24 ore. In base alle vostre esigenze ed alle nostre disponibilità sarà concordato al prima possibile un giorno ed un orario di incontro.

Ogni venerdì mattina dalle 9.30 alle 11.00 la Casa è aperta al pubblico per informazioni e l’accesso è consentito nel rispetto delle  norme igieniche/sanitarie dettate dello stato di emergenza:  mascherina obbligatoria, distanziamento, sanificazione delle mani e firma dei moduli in cui si dichiara di non avere il Covid-19.