Il coronavirus non ferma purtroppo la violenza sulle donne che anzi in queste settimane, confinate fra le pareti domestiche, rischiano di essere ancora più sole e in pericolo.

Temiamo, purtroppo,che questo periodo di convivenza prolungata e forzosa possa inasprire alcune situazioni. Le restrizioni imposte offrono, a chi esercita violenza, potere e controllo aggiuntivi. Oltre a ciò, per la paura del contagio, le donne non denunciano né si rivolgono ai medici, i centri di accoglienza si sono fermati, il sostegno online o telefonico è rischioso per le donne rinchiuse in casa con i loro aguzzini.

Fortunatamente esistono – e sono nati in questi giorni- sul territorio servizi a disposizione delle donne e numeri da chiamare se si è in difficoltà. Qui di seguito i riferimenti nazionali e locali.

Il 1522 è un servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità. Il numero, gratuito anche dai cellulari, è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Visita il sito 1522.eu per chattare direttamente con una operatrice o scarica l’App (cercate: 1522 Anti Violenza e Stalking) per chattare dallo smartphone senza esser sentite con le operatrici del Telefono Rosa.

Casa delle Donne

La Casa delle Donne a Ivrea è chiusa ma funziona la segreteria telefonica al 0125 49515:  nel messaggio viene segnalato il numero di telefono di Federica Laurenzio, counselor che si è resa disponibile per fare da raccordo sul territorio, cioè sarà lei a fare triage (per usare un termine molto caldo) e a stabilire contatti con le strutture territoriali più indicate al problema.

Per quanto riguarda lo sportello di ascolto di Cuorgnè, aperto lo scorso ottobre nell’ambito del progetto CIPI, è stato comunicato alla cittadinanza un numero di cellulare 3453634578, attivo come in orario di sportello, tutti i giovedì dalle 17.00 alle 19.00, e la cui segreteria viene ascoltata quotidianamente da una volontaria che in base alle necessità risponde ed indirizza.

ASL TO4

Con il progetto COnVOIaDISTANZA i servizi dell’ASL TO4 mettono a disposizione sportelli di ascolto psicologico telefonico per adulti. Qui di seguito i volantini che illustrano il servizio e gli orari. In particolare evidenziamo il numero per gli episodi di violenza domestica.

Una raccomandazione

Stiamo unite, consolidiamo le nostre amicizie attraverso le telefonate, i social e i pensieri positivi. Condividiamo i nostri stati d’animo e stiamo il più possibile serene.

Non siamo sole!