Sportello di mediazione familiare cui rivolgersi per tentare di ricucire le relazioni familiari sfilacciate, per risolvere i conflitti aperti o latenti, nel reciproco interesse di tutti i componenti la famiglia,  adulti e minori.

Rivolto principalmente a coppie in fase di separazione, coppie conflittuali dove non sempre una separazione è prevista, casi di forte contrasto e di  violenza assistita. Senza trascurare le situazioni di profondo disagio e sofferenza.

Si tratta di una attività del progetto CIPI (Canavese insieme per l’infanzia) finalizzato a offrire servizi e opportunità ai bambini 0-6 anni e alle loro famiglie.

Un servizio strettamente confidenziale, condotto da una mediatrice esperta, basato sul dialogo  e dove i soggetti coinvolti sono i soli  protagonisti.

Completamente gratuito. Dopo  un primo colloquio per individuare il problema che ha condotto alla rottura degli equilibri, possibili successivi colloqui con i soggetti interessati per analizzare, insieme,  i punti di vista, esplorare il terreno di confronto e formulare, sempre  insieme,  proposte per raggiungere  soluzioni.

Aperto, a partire dal 13 novembre, tutti i secondi martedì del mese dalle 10,30-12,00.

Previsti appuntamenti telefonici.